Roma, Palazzo Fontana di Trevi - Via Poli, 54
3 17 ottobre 2002

 

 

La mostra è il frutto della collaborazione tra l'Istituto Italiano di Cultura a Tokyo, la Fondazione Italia in Giappone, l'Ente Nazionale Italiano per il Turismo, l'Associazione Giapponese Etegami e Alitalia - Italia Tours per la realizzazione di uno dei progetti che hanno caratterizzato l'anno Italia in Giappone: il Progetto Etegami.
L'idea è stata quella di invitare i bambini giapponesi ad inviare all'Istituto Italiano di Cultura degli etegami, cartoline postali illustrate a mano, sulle quali avrebbero dovuto disegnare l'Italia secondo la loro fantasia. Hanno risposto all'invito 25.000 studenti di 2.565 scuole elementari e medie. I disegni pervenuti ci forniscono immagini curiose e suggestive della loro idea del nostro Paese, realizzate con tecniche che ci rimandano alla tradizione dei manga, i "disegni in libertà" che hanno dato vita ai famosi fumetti giapponesi.
Il catalogo, edito da Polistampa, pubblica una selezione di 300 etegami ed è suddiviso in sezioni, alcune dedicate alle città e ai monumenti storici, altre ad aspetti caratteristici della vita e della cultura italiana come la musica o la cucina, una sezione è interamente dedicata al personaggio di Pinocchio.
Una giuria, composta da rappresentanti degli enti organizzatori dell'evento e dal Professor Shigetoshi Osano, ordinario di Storia dell'Arte all'Università di Tokyo, ha selezionato le cartoline da pubblicare ed ha nominato i tre vincitori che verranno in Italia ospiti di Alitalia - Italia Tours.
Per presentare al pubblico i lavori dei ragazzi giapponesi, dal 1 giugno al 31 luglio 2002 è stata allestita una mostra in Giappone che ora l'Istituto Nazionale per la Grafica è lieto di ospitare in occasione dell'udienza al Quirinale concessa dal Signor Presidente della Repubblica per ringraziare tutti coloro che hanno partecipato alla grande Rassegna di Italia in Giappone, la più grande ed articolata iniziativa di promozione dell'Italia all'estero mai attuata dal nostro Paese su iniziativa del Ministero degli Affari Esteri e della Associazione Italia Giappone, presieduta da Umberto Agnelli, di altri Ministeri, di Enti pubblici, e di aziende private. Una Rassegna che ha presentato al pubblico giapponese più di 700 eventi in 125 città del Giappone, eventi che hanno contribuito con successo agli scambi sia culturali che commerciali tra i due Paesi.
L'iniziativa si colloca tra le attività che l'Istituto rivolge ai suoi giovani fruitori per la sperimentazione e la conoscenza dei linguaggi grafici di produzione e riproduzione delle immagini, in particolare con l'attivazione di un laboratorio ludico-didattico realizzato in collaborazione con professionalità esterne.

La mostra è accompagnata dal catalogo edito da Edizioni Polistampa

       

INDICE