Prima edizione

TIRANNICIDI

a cura di Luigi Ficacci

Roma, 12 aprile - 29 ottobre  2000


 

Vetrina I

il disegno

12 aprile - 7 maggio 2000

Vetrina II

la stampa

16 maggio - 4 giugno 2000

Vetrina III

la fotografia

14 settembre - 29 ottobre 2000

 

 

Martedì 11 aprile 2000 alle ore 18 si inaugura la prima edizione di Vetrine alla Calcografia: TIRANNICIDI, tre mostre collettive di artisti contemporanei invitati a confrontarsi con le definizioni tradizionali delle tre tecniche rappresentate dalla Calcografia (disegno, stampa e fotografia).

 

Ragioni della Mostra

Ogni Museo detiene, attraverso le opere delle proprie collezioni, una straordinaria varietà di definizioni dell'arte. Ogni Museo, attraverso la propria storia, occupa un'individuale, inevitabile posizione rispetto alla contemporaneità dell'arte.

Certamente è difficile che il punto di vista del Museo, fondato sulla storia, possa essere all'avanguardia e precedere l'invenzione artistica. Al contrario, con la propria identità accademica, esercita piuttosto una provocazione verso l'esperienza in divenire.

Con i tre momenti di questa mostra, la Calcografia impone agli artisti il confronto con le definizioni convenzionali delle tecniche, nell’attesa di conoscere quanto il lavoro originale diverge o coincide con la definizione accademica e se la tradizione ne esce arricchita o distrutta.

Perché Tirannicidi

Le tre mostre stanno sotto il nome di Tirannicidi.

Nella definizione accademica delle tecniche (cioè nella storia) è insita un’impostura. La storia dell’arte vive attraverso le reazioni violente alle imposture. Così è sempre stato. E questa dinamica è  particolarmente evidente al termine di un secolo che ha sconvolto mille volte le tecniche, in infiniti modi.

Il Museo e le definizioni accademiche sono così: conservatori e tirannici fino all'impostura ed alla provocazione. L’autorità che detengono, la storia che li sostiene li autorizza a questo.

Ogni gesto originale di reazione, ogni gesto d'artista, passa necessariamente attraverso un tirannicidio.

Per la vita stessa delle definizioni accademiche, il Museo chiede agli artisti che il tirannicidio si consumi in casa.

ORARI:

Tutti i giorni incluse le domeniche:
10.00-19.00
23, 24, 25 aprile e 1 maggio 2000:
chiuso

Biglietto d’ingresso:                    gratuito

Catalogo in mostra:                     Silvana Editoriale

Informazioni:                             06 699801 

Ufficio Stampa:

Istituto Nazionale per la Grafica

Marcella Ghio tel. 06.69980238
fax 06.69921454
e_mail:
ing@arti.beniculturali.it
Ufficio Stampa:   Roberto Begnini tel. 06 3204912
fax 06 32656269
e_mail:
rbegnini@tiscalinet.it

______________

Sponsor:


Per la realizzazione dell’intera serie decennale, 
al Ministero per i Beni e le Attività Culturali  
si affiancherà il sostegno finanziario della Fondazione San Paolo di Torino


L'edizione del I° anno Tirannicidi è resa possibile anche al sostegno di: